[Recensione #2] Mikaela Bley – Segreto di famiglia

Buonasera lettrici e lettori di Leggere ti salva. Questa sera sono qui per parlarvi del libro “Segreto di famiglia” di Mikaela Bley. Mi è stato inviato gentilmente dalla Netwon Compton Editori in anteprima ma, da oggi, lo potete trovare in tutte le librerie.

12677354_1173202359380075_806295788_nTrama: la potete trovare QUI

Casa editrice: Newton Compton

Autore: Mikaela Bley

Titolo: Segreto di famiglia

Titolo originale: Lycke

Prezzo: € 12,00

Pagine: 336

Recensione: L’ho adorato! Lo stile della scrittrice è semplice, il libro scorre velocemente e ti tiene incollata alle pagine, senza la forza di alzare gli occhi! È uno di quei libri con cui rischi di passare la nottata in bianco perché sei talmente tanto curiosa di sapere cosa succede che non riesci a chiuderlo. Ogni volta che finivo un capitolo, ero convinta di sapere cosa stesse succedendo ma, già alla fine di quello successivo, mi chiedevo se non mi stessi sbagliando. Il finale non è scontato, anzi… Ne sono rimasta molto sorpresa.

I personaggi sono ben descritti: Ellen, la giornalista di cronaca nera che si occupa del caso della piccola Lycke, è una ragazza con un segreto da dover nascondere, un segreto che mantiene da quando è piccola. Al lavoro viene presa in giro dai colleghi e, come se non bastasse, si ritrova come capo un ragazzo di cui si è innamorata e a cui ha raccontato il suo segreto, e che è sparito nel nulla dopo la sua rivelazione, circa un anno prima.

La madre di Lycke, Helena, viene presa di mira dai media per il suo atteggiamento ambiguo rispetto alla sparizione della figlia. Un comportamento che non si attiene alla situazione e che non ci si aspetterebbe da una madre che è in ansia per la figlia scomparsa.

Il padre, Harald, è succube della nuova moglie, più giovane di lui e da cui ha avuto un figlio. Fa tutto ciò che chiede, fino a quando non inizia ad allontanarsi da lei per chiudersi in sé stesso, con la sua preoccupazione e il suo dolore.

La nuova moglie, Chloé, è una persona eccentrica, che non accetta il passato del marito. Non accetta il fatto che lui abbia avuto una figlia con la sua ex moglie e la sua vita passata con loro. Diventa gelosa quando Helena e Harald, per collaborare a ritrovare la loro figlia, si telefonano o quando li vede insieme a parlare della piccola Lycke. Diventa invadente, oppressiva. Sembra non capire la gravità della cosa e il dolore del marito.

È un libro che io consiglio assolutamente! Andate in libreria ad acquistarlo e non ve ne pentirete. Il messaggio che ti lancia è semplice, ma importante: bisogna affrontare il passato e lasciarselo alle spalle, se non si vuole che rovini il futuro.

Se volete, quando lo avete letto, fatemi sapere cosa ne pensate 😀

Piaciuto l'articolo? Condividilo!

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: