[Recensione #3]Lucrezia Scali – Te lo dico sottovoce

Buongiorno lettrici e lettori di Leggere ti salvaStamattina sono qui per parlare del libro d’esordio di Lucrezia Scali – Te lo dico sottovoce. È stato pubblicato come ebook da lei stessa, ha scalato le classifiche per mesi ed è diventato uno dei libri self più venduti. Successivamente, è stato acquistato dalla casa editrice Newton Compton Editori che lo ha pubblicato, in versione cartacea, il 4 gennaio 2016. 

Avete voglia di una storia romantica, a tratti divertente, in cui sono presenti dei cani che vi rapiranno il cuore? Questo è il libro che fa per voi!12519495_1561514600839102_1764022800_nTrama: Mia ha trent’anni, un passato che preferisce non ricordare e una famiglia da cui cerca di tenersi alla larga. Meglio stare lontano dalle frecciatine della sorella e da una madre invadente che le organizza appuntamenti al buio… Di notte sogna il principe azzurro, ma la mattina si sveglia accanto a Bubu, un meticcio con le orecchie cadenti e il pelo ispido. La sua passione sono gli animali e infatti, oltre a gestire una delle cliniche veterinarie più conosciute di Torino, Mia sta per realizzare un progetto a cui tiene moltissimo: restituire il sorriso ai bambini in ospedale attraverso la pet therapy. Il grande amore romantico, però, non sembra proprio voler arrivare nella sua vita. O almeno, così pensa Mia, prima di conoscere Alberto, un medico affascinante, e Diego, un ragazzo sfuggente che si è appena trasferito a Torino dalla Puglia. Cupido sta finalmente per scagliare la sua freccia: riuscirà a colpire a persona giusta per il cuore di Mia?

Autore: Lucrezia Scali

Titolo: Te lo dico sottovoce

Casa editrice: Newton Compton Editori

Prezzo: € 9,90

Pagine: 281

Recensione: Leggendolo sembra quasi impossibile credere che si tratti del libro d’esordio di un’autrice emergente. L’autrice scrive in un modo che ti cattura, intrecciando le storie dei vari personaggi senza lasciare nulla al caso.

Mia è una ragazza dal passato difficile che decide di dedicarsi solo al suo lavoro e gestire, così, la sua clinica veterinaria. Ha una madre che non fa altro che dirle di trovarsi un uomo e una sorella che le fa spesso battute al veleno. Cerca in tutti i modi di stare lontano dalla sua famiglia ma, purtroppo, le cene del venerdì non può proprio ignorarle. Ha un cane, Bubu, con cui si sveglia tutte le mattine e in cui trova sempre il conforto che le serve. Il suo nuovo vicino, Diego, appena arrivato a Torino dalla Puglia. È un poliziotto con cui Mia dovrà lavorare a stretto contatto per via del suo lavoro, ma che lei considera un ragazzo sgarbato, arrogante e da non frequentare assolutamente, anche perché ogni sera lo vede con una ragazza diversa. Alberto, invece, è un medico affascinante, di buona famiglia, raffinato e che sembra l’uomo perfetto per lei. Chi dei due sarà la persona adatta per Mia e riuscirà a colpire il suo cuore?

Mi ha commosso molto il progetto che Mia intende realizzare, la pet therapy. Sarà perché amo gli animali, sarà perché ho due cani che non cambierei con nient’altro al mondo, sarà perché è un progetto importante, sta di fatto che la cosa che mi ha rapito di questo libro è proprio questo progetto.

È un libro in cui sono presenti ironia, romanticismo, amicizia, amore, un passato da dover conservare dentro di sé per paura che possa esplodere e far ritornare a galla il dolore provato. Questo mix è una bomba ed è il motivo, oltre la pet therapy, per cui l’ho adorato e per cui lo consiglio a voi. È da leggere assolutamente perché Lucrezia Scali ha fatto centro!

Piaciuto l'articolo? Condividilo!

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: