Annunci

[Recensione #5] Francis Scott Fitzgerald – Il grande Gatsby

Buon pomeriggio lettrici e lettori di Leggere ti salva. Sono finalmente tornata attiva e oggi pomeriggio parleremo del libro di Francis Scott Fitzgerald.

12814469_164115117311533_2439660384950277238_n

Trama: Chi è il misterioso e ricchissimo vicino di casa di Nick Carraway, a West Egg? E perchè passa tanto tempo a fissare quella piccola luce verde che brilla su uno dei moli dell’altra sponda della baia? Il filo conduttore del capolavoro di Francis Scott Fitzgerald è il sogno impossibile cullato da Jay Gatsby. L’ambizioso giovanotto, che ha saputo conquistarsi, con tutti i mezzi, leciti e no, prestigio, ricchezza e rispettabilità, vuol far rivivere l’amore fiorito un tempo tra lui e Daisy, quella stessa Daisy che un giorno lo ha respinto, povero e senza prospettive, per sposare il rampollo di una delle grandi famiglie americane. E Jay Gatsby non soltanto non riuscirà a strappare Daisy a Buchanan, pur gettando sulla bilancia tutto il peso del suo fascino e del suo potere, ma finirà addirittura col cadere, vittima innocente,sotto i colpi di un marito tradito messo sulle sue tracce, per vendetta, dal perfido rivale. Al di là dei riferimenti autobiografici, Il grande Gatsby è soprattutto il ritratto di un’epoca in cui il mondo dei contrabbandieri di alcolici si mescolava allegramente con quello dei banchieri e delle flappers dei “Roaring Twenties”, in attesa che la Grande Crisi seppellisse tutto sotto le macerie dell’ “American Dream”. Francis Scott Fitzgerald

Autore: Francis Scott Fitzgerald

Titolo: Il grande Gatsby

Casa editrice: Mondadori

Prezzo: € 8,40

Pagine: 182

Recensione: Quando ho finito di leggerlo, esattamente quattro giorni fa, l′unica cosa che ho detto è stata “finalmente”. E non perché fosse da tanto in lettura, ma perché mi ha annoiata tantissimo. Non sentivo quel desiderio di continuare a leggerlo, quel desiderio che abbiamo quando un libro ci prende e vogliamo sapere come va a finire. Non l′ho lasciato a metà perché è una cosa che odio fare, ma mi è costato molto portarlo a termine. La parte che mi ha più “incuriosita” si trovava all’incirca a pagina 140 (il libro ne conta 182!), ma è durata una sola pagina. È stato il primo libro che ho letto di quest’autore, quindi non voglio definirlo come uno che non leggerò più. Anzi, sono curiosa di leggere Tenera è la notte e, solo dopo, avrò il mio parere su lui e i suoi libri. Un parere più deciso.

E voi, lo avete letto? Cosa ne pensate?

Annunci
Piaciuto l'articolo? Condividilo!

5 Replies on “[Recensione #5] Francis Scott Fitzgerald – Il grande Gatsby

  1. Oddio, il grande Gatsby è uno dei miei libri preferiti e me l’hai demolito ahahahah
    Sicuramente, troverai più interessante tenera è la notte (:

      1. Il mondo è bello perché è vario, se avessimo tutti gli stessi gusti non ci sarebbe gusto a scambiarsi delle opinioni 😉

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: