Annunci

[Recensione #8] Sara Rattaro – Niente è come te

Buongiorno lettrici e lettori di Leggere ti salva. Come state? Come procedono le letture? Stamattina sono qui per parlarvi di una scrittrice che io amo molto, una delle mie preferite: Sara Rattaro. Il libro di cui farò la recensione è Niente è come te, vincitore del Premio Bancarella 2015.

12907323_201932696847835_145673281_n

Trama: Nessuno fa solo cose giuste o sbagliate. Siamo luce e ombra insieme. Due scatole colme di libri, pupazzi e tante fotografie. Tutto il mondo di Margherita è racchiuso in quelle poche cose. In spalla il suo adorato violino e tra le mani un biglietto aereo per una terra lontana: l’Italia. La terra dove è nata e che non rivede da quando è piccola.
Ma ora è lì che deve tornare. Perché a quasi quindici anni Margherita ha scoperto che a volte è la vita a decidere per noi. Perché c’è qualcuno che non aspetta altro che poterle stare accanto: Francesco, suo padre. Il suono assordante dell’assenza di Margherita ha riempito i suoi giorni per dieci anni. Da quando sua moglie è scappata in Danimarca con la loro figlia senza permettergli di vederla mai più.
Francesco credeva fosse solo un viaggio. Non avrebbe mai pensato di vivere l’incubo peggiore della sua vita. Eppure, ora che Margherita è di nuovo con lui, è difficile ricucire quello che tanto tempo prima si è spezzato. Francesco ha davanti a sé un’adolescente che si sente sbagliata. Perché a scuola è isolata dai suoi compagni e a casa passa le giornate chiusa nella sua stanza. Ma Francesco giorno dopo giorno cerca la strada per il suo cuore. Una strada fatta di piccoli ricordi comuni che riaffiorano. Perché le cose più preziose, come l’abbraccio di un padre, si possiedono senza doverle cercare. E quando Margherita ha bisogno di lui come non mai, Francesco le sussurra all’orecchio poche semplici parole per farle capire quanto sia speciale: «Niente, ma proprio niente, è come te, Margherita».

Autrice:Sara Rattaro

Titolo:Niente è come te

Casa editrice:Garzanti

Prezzo:€ 14,90

Pagine:200

Recensione: Non so come iniziare questa recensione. Non so come farlo perché è un libro che racconta una storia talmente delicata, da aver quasi paura di non avere la sensibilità giusta per poterne parlare. È la storia di Margherita e Francesco. Figlia e padre che non si vedono da dieci anni.

Tutto ha inizio quando la madre di Margherita, Angelika, decide di portarla in Danimarca, suo paese natio. All’apparenza questo viaggio sembra innocuo, ma Francesco non sa che da quel giorno Angelika gli impedirà di vedere la figlia. Per lui inizia un incubo lungo dieci anni, passati tra tribunali, avvocati, assistenti sociali, speranze e delusioni. Anni in cui lui chiede solo una cosa: poter fare il padre e crescere sua figlia.

Quando deve far ritorno in Italia, da suo padre, lei è disorientata. Ha perso da poco sua madre in un incidente stradale e deve andare ad abitare in un paese nuovo con un uomo che non conosce. Passa le sue giornate chiusa nella sua camera e quando è molto triste, suona il suo amato violino. Purtroppo Margherita ha alzato un muro che sembra impossibile da buttare giù. Francesco le tenta tutte, ma non sa come fare. Fino a quando non decide di farle vedere tutti i posti in cui è stato con Angelika. Lei scopre una madre diversa da quella che ha conosciuto e capisce tutto l’amore che il padre ha provato per lei. Finalmente iniziano ad avere un po’ di dialogo e Francesco sente scoppiarsi il cuore in petto anche solo a un accenno di sorriso da parte di Margherita.

È un romanzo bellissimo, con una storia delicata, ma al tempo stesso dura. Purtroppo, ultimamente se ne sentono molte di storie di matrimoni misti con figli che vengono portati al paese di origine di uno dei genitori, negando la possibilità all’altro di poterli vedere.

Lo consiglio a tutti. Una storia vera raccontata con sensibilità e delicatezza. Una scrittrice che sa entrarti dritta al cuore.

Voi lo avete letto? Cosa ne pensate?

Annunci
Piaciuto l'articolo? Condividilo!

1 Reply on “[Recensione #8] Sara Rattaro – Niente è come te

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: