Annunci

Tbr dicembre

Buongiorno lettrici e lettori e buona domenica! Stamattina vi parlo della mia Tbr di dicembre. Quella di novembre non sono riuscita a terminarla perché l’ho iniziata tardi, avendo già in lettura un altro libro.

Ma parliamo di quella di questo mese! Ho scelto i libri che mi hanno spedito per le recensioni, in ordine di arrivo, e ho aggiunto altri due libri che sono nella mia libreria da molto. Iniziamo:

coverAntonio Benforte | La ragazza della fontana | Scrittura & Scritture | € 13.50 | Pag. 160

Trama: Potete trovarla QUI

414yh7WWzfL.jpgAlessandra D’Alessandro | Un altro amore | Del Bucchia Editore | € 12,50 | Pag.128

Trama: Sara – una delle ultime paladine dell’amore vero e assoluto – si trova a affrontare, da sognatrice qual è, il tradimento del marito e i mille mostri che inevitabilmente ne scaturiscono. Solo in apparenza sconfitta, nonostante le infinite fragilità e insicurezze che la assediano riuscirà a ricostruire – giorno dopo giorno, pezzo dopo pezzo – la sua storia d’amore, non cedendo alle facili lusinghe di una resa consolatoria ma lottando tenacemente per la propria famiglia. Questo è il suo impavido viaggio, questo è l’impavido viaggio di molte donne che hanno scelto di credere comunque nella forza dell’amore.

51wyWxQ1ekL.jpgJandira Ribeiro da Cruz | Moses Littlebear | Albeggi | € 16,00 | Pag. 290

Trama: Siamo nel Wisconsin. Moses Littlebear, “Piccolo Orso”, è un pellerossa, uomo maestoso e saggio, dotato di una sensibilità straordinaria, di un “occhio dell’anima” che gli consente una comunicazione superiore e ancestrale con la natura, con gli animali e con il Grande Spirito. In una casa di legno nascosta nel fitto di un bosco, sulle rive del lago, un mistero lega nel tempo i tragici destini delle due figlie di Moses e della moglie Sienda. Un mistero nel quale restano intrappolati diversi personaggi e su cui veglia un lupo bianco. La dolorosa e affascinante storia di uno degli ultimi indiani d’America, della tribù dei Winnebago, il “popolo dell’acqua scura”, come quella dell’omonimo lago teatro della storia, nella quale un mistero intreccia le vite e i sentimenti dei protagonisti. Un romanzo che descrive con dolcezza e delicatezza la profonda cultura dei nativi americani, il loro senso dell’aldilà e della reincarnazione, i valori dell’amore, della famiglia e del destino

5545933.jpgBianca Busquets | L’ultima neve di primavera | Piemme | € 4,90 | Pag. 249

Trama: “Non lasciarti scappare la vita.” Tònia non riesce a togliersi dalla testa questa frase, mentre scrive a lume di candela, di notte, terminati i mille lavori di casa. Scrive per confidare ai fogli sparsi cosa le è toccato in sorte, con un marito che – come capita a tutte le ragazze di quel paesino sui monti della Catalogna – non si è certo scelta lei, ed è già fortunata se non è violento. Così come è fortunata a saper leggere, per l’epoca e il luogo in cui vive. Sulla carta libera pensieri cui altrimenti non potrebbe dare voce, emozioni che cerca di soffocare perché non sta bene, perché non si fa. Perché è una donna. Lali è nata con un libro sotto il braccio. Divora pagine una dietro l’altra: porte di mondi magici che le offrono un rifugio dalla realtà, quella in cui Lali, vittima dei dispetti delle compagne di scuola, si chiude in un mutismo pieno di paura. Cose da bambini, minimizzano i grandi, ma che possono segnarti per tutta la vita. A distanza di un secolo l’una dall’altra, Tònia e Lali sono unite da un filo invisibile che pian piano prenderà corpo: ha i colori di un misterioso dipinto che solo loro sembrano in grado di interpretare, la magia di un fascio di carte messe in salvo da un incendio e poi svanite chissà dove, la forza di una passione irrefrenabile, per i libri e le parole. E sarà il bisogno di scrivere, pari solo a quello di respirare, che aiuterà entrambe a trovare il proprio posto nel mondo.

71q9R1rWH5L.jpgAnjali Banerjee | La libreria dei nuovi inizi | Bur | € 9,90 | Pag. 338

Trama: C’è una vecchia libreria, a Shelter Island, dove ad aggirarsi in cerca di compagnia e buone letture non sono solo gli affezionati clienti. Qui, tra stanze in penombra, riccioli di polvere e parquet scricchiolanti, i libri hanno davvero un’anima e, quasi godessero di vita propria, sanno farsi scegliere dal lettore giusto al momento giusto… Che non si tratti di una libreria come le altre Jasmine lo capisce subito: in fuga da Los Angeles e da un ex marito che le ha spezzato il cuore, non si aspetta certo che ad accoglierla, accanto all’eccentrica Zia Ruma, siano gli spiriti della Grande Letteratura. E quando la zia parte, affidando proprio a lei la guida del negozio, saranno Shakespeare ed Edgar Allan Poe a svelarle a poco a poco i segreti del mestiere. E se Beatrix Potter la aiuterà a sedare orde di bambini scatenati e Julia Child le consentirà di accontentare anche le signore più esigenti in cucina, come potrà Jasmine resistere alle suadenti parole di Neruda, deciso, a quanto pare, a spingerla tra le braccia di un affascinante sconosciuto? “La libreria dei nuovi inizi” è una commedia romantica, e insieme un omaggio lieve e incantato al potere della letteratura. Perché in un buon libro c’è tutto: le emozioni, gli incontri e le risposte che possono anche cambiarci la vita.

Annunci
Piaciuto l'articolo? Condividilo!

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: