Annunci

[Recensione #17] Angela Marsons – La ragazza scomparsa

Buongiorno lettrici e lettori e buon inizio settimana!

Avrei dovuto scrivere questa recensione ieri pomeriggio, ma sono venuti alcuni amici a trovarci e, quindi, non ho avuto tempo. Iniziamo subito dalla scheda, così poi vi dirò cosa ne penso:

Angela Marson | La ragazza scomparsa | Newton Compton Editori | € 9,90 | Pag. 382

Trama: Charlie e Amy, due bambine di soli nove anni, compagne di gioco, scompaiono all’improvviso. Un messaggio recapitato alle rispettive famiglie conferma l’ipotesi peggiore: le giovani sono state rapite. È l’inizio di un incubo. Poco tempo dopo, un secondo messaggio è ancora più mostruoso. I malviventi mettono le due famiglie l’una contro l’altra, minacciando di uccidere una delle due bambine. Per la detective Kim Stone e la sua squadra il caso è più difficile del solito. I rapitori potrebbero davvero trasformarsi in assassini spietati. Bisogna agire con rapidità e trovare la pista giusta. E Kim ha intuito che nel passato delle due famiglie…

Recensione: Abbiamo imparato a conoscere la detective Stone nei precedenti libri di Angela Marson, Urla nel silenzio e Il gioco del male. Sappiamo quanto lei sia determinata a trovare i criminali dei casi che le affidano, quanto sia disposta a lavorare giorno e notte pur di risolvere i casi nel minor tempo possibile.

L’ultimo caso che le è stato affidato è ancora più difficile dei precedenti: il rapimento di due bambine, Charlie e Amy. Hanno 9 anni e sono amiche per la pelle. Amy trova rifugio in Charlie e Charlie farebbe di tutto per poter tranquillizzare e salvare la vita ad Amy. I genitori, colpevoli di vantare una situazione economica agiata, sono molto amici. Ma questa amicizia sembra rompersi nel momento in cui i rapitori si mettono in contatto con loro.

Quanto amata vostra figlia? Misuratelo in sterline. Una sana competizione spinge i partecipanti a dare il massimo. La coppia che offre la ricompensa più sostanziosa, rivedrà sua figlia. La coppia che perde, no. Le regole sono queste, e non cambieranno. Mi metterò in contatto con voi. Statene certi. Una bambina morirà.

Tredici mesi prima, un altro rapimento, con le stesse modalità, era stato messo in atto. Una delle due bambine era stata rilasciata, mentre dell’altra non si era più saputo nulla. Le indagine erano state condotte male e i rapitori non erano stati presi e neanche identificati. Kim Stone e la sua squadra devono ricominciare tutto dall’inizio, senza pochi problemi. Oltre alle indagini, deve gestire anche i genitori delle bambine e una giornalista senza scrupoli, capace di farle saltare i nervi. È completamente disgustata dal messaggio arrivato sul telefono dei genitori, ma ancora più determinata a riportarle a casa entrambe vive.

Come si può solo pensare a fare un’offerta, quando sai che questa segnerà il destino dell’altra bambina? Sembra un normale sequestro per poter estorcere i soldi ai genitori, che vantano una situazione economica agiata. Invece, è un macabro gioco che i rapitori usano per far alzare la posta più in alto.

Questo libro ti insegna una grande verità: si può essere migliori amici e, un secondo dopo, rivali. In un attimo, possono crollare tutte le tue sicurezze. Chi metterebbe mai l’amicizia davanti alla vita di una figlia? Però ci insegna anche un’altra cosa: la lealtà. Lo capirete leggendo. All’inizio, quando ho letto che una delle due famiglie ha fatto un’offerta, ho pensato “Come si può determinare in questo modo il destino di una bambina di 9 anni?”. Ma, continuando la lettura, ci si accorge che non è per niente un atto egoistico, anzi…

Mi fermo perché rischio seriamente di fare qualche spoiler, ma vi consiglio assolutamente la lettura di questo romanzo. Amicizia, amore, tradimenti, segreti, lealtà. C’è tutto in questo bellissimo libro e io non vedo l’ora che ne escano altri di questa fantastica scrittrice. Una scrittrice capace di rapire il lettore già dalle prime pagine, facendoti sentire parte della squadra, facendoti sentire le stesse ansie e le stesse paure dei protagonisti. Ringranzio infinitamente la casa editrice Newton Compton per aver deciso di pubblicarla qui da noi. Ottima scelta.

Annunci
Piaciuto l'articolo? Condividilo!

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: