Annunci

[LIBRI CENSURATI] Le avventure di Huckleberry Finn di Mark Twain

Buonasera, lettrici e lettori, e bentornati all’appuntamento con la rubrica Libri censurati. Oggi parliamo de Le avventure di Huckleberry Finn di Mark Twain. Fatemi sapere nei commenti se lo avete letto e cosa ne pensate.

 “La storia di Huck e della sua fuga in zattera lungo il Mississippi con il negro Jim, fino al ricongiungimento col compagno di scorrerie Tom Sawyer negli ultimi capitoli di un libro che nacque come proseguimento del precedente Le avventure di Tom Sawyer, era tra le preferite di Ernest Hemingway, che citava sempre Mark Twain tra i suoi autori fondamentali: e non a caso, naturalmente, visto che fin dai suoi esordi anche l’autore di Fiesta lavorò molto duramente per riuscire a ricreare sulla pagina la lingua della strada, cosa per cui venne assai criticato. Molti, tra cui Joyce Carol Oates, considerano Le avventure di Huckleberry Finn ‘Il Grande Romanzo Americano’. Altri, come T.S. Eliot, lo considerano l’unico vero capolavoro di Mark Twain. Di sicuro Le avventure di Huckleberry Finn è un romanzo-mondo, scritto superbamente, e divertentissimo. Huck Finn, in quanto ribelle adolescente refrattario a qualsiasi forma di autorità e di imposizione, sta all’origine di Holden Caulfield e di tutti i ribelli adolescenti della letteratura nordamericana. E il fiume Mississippi […] è al tempo stesso uno dei protagonisti principali del libro e una metafora. Ma la storia di Huck Finn […] è anche una grande satira sulla democrazia americana e sugli americani, in genere timorati di Dio ma sempre felici di impiccare un negro.” (dall’Introduzione di Giuseppe Culicchia) 

CENSURA

Era considerato politicamente scorretto e offensivo; usare il termine nigger (negro nel linguaggio americano del XIX secolo), lo fece passare per razzista.

Dopo un anno dalla sua pubblicazione, fu giudicato non adatto ai ragazzi per la sua rudezza e il suo linguaggio. Fu, infatti, anche radiato dalla Biblioteca Pubblica di Concord, in Massachusetts.

PUBBLICAZIONE

Fu pubblicato per la prima volta il 10 dicembre 1884; in Italia, invece, vide la sua prima pubblicazione nel 1949, dalla casa editrice Einaudi, a cura di Enzo Giachino.

Tutta la letturatura americana moderna discende da un libro di Mark Twain intitolato Huckleberry Finn.
Hernest Hemingway

Annunci
Piaciuto l'articolo? Condividilo!

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: