Annunci

[GIVEAWAY] Festeggiamo i 1500 follower su Instagram

Ciao a tutti, lettrici e lettori! Leggere ti salva ha raggiunto su Instagram1500 follower e quale modo migliore di festeggiarli se non con un giveaway?

Ho deciso di organizzarne uno, diciamo, più grande: avrete la possibilità di vincere oltre a due libri, 4 segnalibri, un copricuscino adatto agli/alle amanti dei libri, qualche infuso che io adoro, tre matite e una piccola agendina.

Per partecipare basta seguire poche semplici regole:

♣ Seguire Leggere ti salva (ovviamente su Instagram) (chi farà follow/unfollow verrà escluso dai prossimi giveaway)

♣ Mettere mi piace al post e commentare con Partecipo

Per ricevere dei numeri extra:

♣ condividere nelle vostre stories o nel vostro profilo il post, taggandomi (il profilo deve essere esclusivamente pubblico)

♣ Diventare lettori fissi del blog

Si potranno ricevere un massimo di 3 numeri.

Il giveaway terminerà il 2 giugno alle 23:59 e l’estrazione avverrà il 3 giugno.

Vi faccio vedere esattamente cosa c’è in palio:

Jean – Christophe Grange | Miserere

Parigi, chiesa armena di Saint-Jean-Baptiste. Nell’aria riecheggiano ancora le terrificanti grida dell’esule cileno Wilhelm Goetz, organista e direttore del coro di voci bianche, appassionato cultore del Miserere di Gregorio Allegri. Il corpo dell’uomo giace ormai inerte in una pozza di sangue, riverso sull’organo, i timpani perforati con indicibile violenza. Accanto al cadavere, le impronte di un bambino. Lionel Kasdan, parrocchiano di quella chiesa e poliziotto in pensione, segugio d’altri tempi, testardo quanto acuto, è il primo ad accorrere sulla scena del delitto, un delitto apparentemente inspiegabile, considerata la reputazione di Goetz, un uomo tranquillo e riservato, dedito solo alla musica con una passione quasi maniacale. Ma dietro quell’immagine immacolata ben presto Kasdan, insieme a Cédric Volokine, poliziotto della Squadra protezione minori, capisce che c’è ben altro, Ci sono rapporti ambigui e oscuri che Goetz instaurava con gli allievi del coro, ma non solo. Ci sono anche verità inconfessabili, ferite insanabili risalenti agli anni della dittatura in Cile. E mentre prosegue l’indagine, gli interrogativi si rincorrono: Goetz era veramente un testimone contro i torturatori del regime di Pinochet o un attivo collaboratore dei fascisti? Le risposte vanno trovate, e in fretta, perché i delitti si susseguono, uno dopo l’altro, tutti orchestrati secondo le stesse modalità. 

Alice Basso | L’imprevedibile piano della scrittrice senza nome

Dietro un ciuffo di capelli neri e vestiti altrettanto scuri, Vani nasconde un viso da ragazzina e una innata antipatia verso il resto del mondo. Eppure proprio la vita degli altri è il suo pane quotidiano. Perché Vani ha un dono speciale: coglie l’essenza di una persona da piccoli indizi e riesce a pensare e reagire come avrebbe fatto lei. Un’empatia profonda e un intuito raffinato sono le sue caratteristiche. E di queste caratteristiche ha fatto il suo mestiere: Vani è una ghostwriter per un’importante casa editrice. Scrive libri per altri. L’autore le consegna la sua idea, e lei riempie le pagine delle stesse parole che lui avrebbe utilizzato. Un lavoro svolto nell’ombra. E a Vani sta bene così. Anzi, preferisce non incontrare gli scrittori per cui lavora. Fino al giorno in cui il suo editore non la obbliga a fare due chiacchiere con Riccardo, autore di successo in preda a una crisi di ispirazione. I due si capiscono al volo e tra loro nasce una sintonia inaspettata fatta di citazioni tratte da Hemingway, Fitzgerald, Steinbeck. Una sintonia che Vani non credeva più possibile con nessuno. Per questo sa di doversi proteggere, perché, dopo aver creato insieme un libro che diventa un fenomeno editoriale senza paragoni, Riccardo sembra essersi dimenticato di lei. E quando il destino fa incrociare di nuovo le loro strade, Vani scopre che le relazioni, come i libri, spesso nascondono retroscena insospettabili. 

Il copricuscino con la scritta Reading is always a good idea

Una piccola agendina

Quattro segnalibri: tre di carta e uno di metallo

Tre matite

Cinque infusi di vari gusti

Il giveaway non è in nessun modo collegato a Instagram e ai vari marchi presenti.

Valido solo per l’Italia.

In bocca al lupo a tutti!

 

Annunci
Piaciuto l'articolo? Condividilo!

4 Replies on “[GIVEAWAY] Festeggiamo i 1500 follower su Instagram

  1. partecipo pubblicato su fb sono Marianna Di Lorenzo e su instagram gattara76
    complimenti per il traguardo raggiunto

  2. complimenti per il traguardo raggiunto su instagram mi trovi come gattara 76
    qui sul blog e su fb dove ho condiviso sono Marianna Di Lorenzo

Rispondi a leggeretisalva Annulla risposta

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: