[RECENSIONE #70] Una ribelle per Lord Hughes di Fabiana Redivo

[RECENSIONE #70] Una ribelle per Lord Hughes di Fabiana Redivo

Judith non osava quasi respirare dall’emozione. Quell’uomo aveva il potere di domare la tigre che ruggiva in lei.

Fabiana Redivo | Una ribelle per Lord Hughes | Dri Editore | € 10,40 (cartaceo) – € 2,99 (eBook) – Disponibile su KU | Pag. 149 | Regency

Vedi su Amazon.it

Cornovaglia. Natale 1815. Per lady Judith Blackmore è difficile adattarsi alle rigide restrizioni della società inglese. Nata in Cina e vissuta nelle colonie britanniche indiane, ha ricevuto un’educazione poco convenzionale. Rimasta orfana, viene affidata al nonno, il duca di Ashton. Per garantirsi un futuro, deve trovare marito. L’unico a destare il suo interesse è il fidanzato di sua cugina, lord Edward Hughes, uno dei migliori partiti sulla piazza, ma anche noto libertino, oltre che membro di spicco della Compagnia delle Indie. Ben presto Judith si trova al centro di una congiura che ha come unico scopo quello di eliminarla. Ogni volta che rimane coinvolta in situazioni pericolose o inspiegabili, lord Hughes è nei paraggi. L’affascinante avventuriero le è amico o nemico? Nonostante Judith cerchi di soffocare l’attrazione verso di lui, gli eventi sembrano portare in un’unica direzione, costringendola ad accettare una proposta di matrimonio del tutto inattesa. Perché a Winterborn Castle nulla è come sembra e i fantasmi del passato reclamano la loro vendetta.

LA MIA OPINIONE

Judith, nipote del Duca di Ashton, Norman Blackmore, è nata in Cina e cresciuta in India. Quando viene affidata al nonno paterno, dopo la scomparsa dei suoi genitori, si rende conto di quanto la sua educazione sia diversa da quella anglosassone. Se in India le hanno insegnato a usare l’usare l’arco, andare a caccia e a farsi rispettare, in Occidente sua zia vorrebbe che imparasse l’arte del ricamo. Pratica che si addice a una ragazza del suo rango, ma lei ogni volta rifiuta: passare le giornate a ricamare non è quello che vuole fare, preferisce leggere.

Oltre alle palesi differenze che la fanno sentire inadatta, si sente anche non benvoluta dagli zii e dalla cugina. Quest’ultima ne è molto gelosa: infatti, in occasione della sua Stagione, il suo quasi fidanzato, Lord Edward Hughes, ha riservato particolari attenzioni a Judith.

La cosa di cui Judith è all’oscuro è che, in quella residenza, lei è veramente in costante pericolo e, aiutata da Lord Hughes, cerca sempre di salvarsi e uscirne vincente.

La scrittura fluida e l’ambientazione hanno reso questo romanzo facile da leggere; gli intrighi, i misteri, i fantasmi del passato lo hanno reso coinvolgente.

Nonostante il libro mi sia piaciuto molto, ho trovato delle mancanze, delle imperfezioni: gli zii e la cugina sono spariti dopo una scoperta sconvolgente, ma avrei preferito assistere a una vera disfatta (chi ha letto il romanzo, può capire a cosa mi riferisco); il finale, poi, sembra essere molto frettoloso rispetto al resto della storia.

Ho letto nei ringraziamenti scritti dall’autrice che ci sarà un seguito. Non vedo l’ora, ma spero che dia qualche risposta a noi lettori, o che sia comunque più approfondito.

Ringrazio Thomas della casa editrice Dri Editore e l’autrice Fabiana Redivo per avermi dato la possibilità di leggere questo romanzo. Mi dispiace essere riuscita a pubblicare questa recensione solo ora ma, come ormai già sapete, il blocco del lettore mi ha fregata.

Acquista su Amazon.it

Clicca qui per acquistarlo tramite il mio link di affiliazione.

Prodotto fornito dalla casa editrice Dri Editore.

Piaciuto l'articolo? Condividilo!

2 Replies on “[RECENSIONE #70] Una ribelle per Lord Hughes di Fabiana Redivo

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: